I nostri Servizi > Terapie manuali

  • La massoterapia
    La massoterapia è indicata al fine di limitare contratture muscolari dolorose e favorire la riattivazione di scambi metabolici e l'arrivo nella sede sotto posta a massoterapia di elementi nutritizi. La massoterapia distrettuale va eseguita da personale esperto al fine di limitare l'attrito tra le mani del massagiaore e la cute del paziente viene utilizzato dell'olio speciale, del borotalco o eventualmente possono essere utilizzate anche creme medicamentose se vi e' l'indicazione clinica di tali creme e gel. Indicazioni: in traumatologia sportiva nel trattamento di contratture dolorose muscolari e con funzioni di riscaldamento muscolare prima dell'evento agonistico. Contratture dolorose della muscolatura del rachide cervicale (dopo colpi di frusta) e del rachide lombare (lombalgie acute e croniche, lombosciatalgie croniche)

    Gli effetti diretti sono:
    - migliora la circolazione accelerando il rifornimento di ossigeno e sostanze nutrienti e la rimozione delle scorie metaboliche nelle zone trattate;
    - ha azione decontratturante sui muscoli;
    - favorisce il sistema immunitario, perchè stimola il circolo linfatico, il quale elimina virus, batteri, scorie, tossine ecc.;
    - contribuisce a sciogliere le aderenze dei tessuti superficiali rispetto ai più profondi;
    - a livello dei nervi innalza la soglia del dolore e velocizza la conduzione nervosa;
    - sviluppando calore a livello della zona trattata produce le conseguenze tipiche della termoterapia (vasodilatazione, ipertermia, accelerazione delle reazioni biochimiche cellulari e aumento della distensibilità delle fibre collagene dei tendini).
  • Le trazioni
    Sono basate sull'applicazione di forze dirette di diastasizzazione a carico del rachide al fine di ottenere un lieve allentamento di una vertebra dall' altra.
    In base alla modalità dell'applicazione della forza di trazione distinguiamo trazioni continue da trazioni intermittenti. Solitamente le trazioni danno buoni risultati sulle parti piu mobili del rachide quale rachide cervicale e lombare.
    Anche l'articolazione coxo-femorale può essere sotto posta a trazione tramite l'uso di elastici o carrucole.
    L'effetto terapeutico della trazione é basato sull'ampliamento dello spazio tra vertebre contigue e un modico ampliamento dei forami di congiunzione.
    La trazione del rachide cervicale viene effettuata dal fisioterapista manualmente.

    Indicazioni: cervicobrachialgie da protusione discale, lombalgie, lombocruralgia, cervicalgie e lombalgie croniche, coxartrosi,prolassi del disco, protusione del disco, degenerazione del disco, sublussazione, sindrome cervicale.
    Controindicazioni: osteoporosi, neoplasie vertebrali, bacino e femore, malformazioni vertebrali, angiomi vertebrali, spondiloartrosi grave, insufficienza vertebro-basilare, malattie reumatiche, compressione midollare, ipertensione, artrite reumatoite.
  • La mobilizzazione passiva
    La mobilizzazione articolare meccanica passiva è una tecnica di riabilitazione basata sull'intervento manuale del fisioterapista che fa eseguire al paziente movimenti passivi guidati di flesso-estensione degli arti (in particolare spalla e ginocchio).
    Nel paziente traumatizzato - o sottoposto a intervento chirurgico su strutture articolari - il movimento provoca dolore e si instaura di conseguenza un riflesso di difesa che genera ansietà e blocca i movimenti.
    La mobilizzazione passiva elimina questo riflesso, permettendo un inizio precoce della riabilitazione, con notevole riduzione del dolore. Può essere utilizzata nell'immediato postoperatorio e successivamente impiegata come complemento alle altre tecniche riabilitative.
  • Il linfodrenaggio
    La tecnica con cui si esprime il linfodrenaggio manuale e' costituita da una precisa manualita' applicata sul corpo del paziente con "tocchi", movimenti circolari o a pompa che, modificando la pressione dei tessuti, permette alla linfa una migliore circolazione.

    La tecnica di applicazione prevede l'utilizzo di quattro diverse prese manuali:
    i "cerchi fermi",
    il "tocco a pompa",
    la "presa che attinge",
    il "tocco rotatorio".

    Con la prima presa il terapista appoggia le dita piatte sulla pelle del paziente spingendo in modo circolare sul posto o allargandosi a spirale, questi cerchi si applicano per lo piu' per il trattamento del collo, del viso e delle stazioni linfonodali; con il "tocco a pompa" il terapista sposta la pelle del paziente in cerchi ovali muovendo il pollice e le dita nella stessa direzione, i polsi guidano il movimento; con la "presa che attinge" si forma un movimento a spirale attraverso la rotazione del polso; con il "tocco rotatorio" il polso del fisioterapista si alza e si abbassa, tutta la mano passa sulla cute e ruota a spirale.
    Queste quattro prese possono essere utilizzate insieme nel trattamento. Possiamo dire che il linfodrenaggio manuale consiste in una combinazione di movimenti circolari, ruotanti od ovali, piccoli o grandi, profondi o superficiali, in cui la pelle viene spinta senza scivolare sopra di essa.
    Questa tecnica di massaggio utilizza una pressione molto leggera sulla pelle, quella che basta per spostare la pelle nelle due direzioni trasversale e longitudinale.
    L'applicazione di una determinata pressione e la velocita' dei movimenti sono legate alla sensibilita' dei polpastrelli e all'intuito del terapista e si puo' apprendere dall'esperienza.

    L'effetto del linfodrenaggio manuale consiste in gran parte in una eliminazione meccanica dal tessuto dei liquidi e degli elementi in essi esistenti; la tecnica del massaggio, per essere efficace, deve essere eseguita correttamente rispettando sia la direzione di flusso della linfa verso le stazioni linfonodali che la pressione nelle diverse manovre, questa deve essere adeguata al tessuto del paziente, piu' e' lasso il tessuto piu' leggero dovra' essere il massaggio.

    Nell'applicazione di questo tipo di massaggio e' importante rispettare alcuni principi:
    1) la zona prossimale della cute viene trattata e svuotata prima di quella distale per far posto ai liquidi della parte distale che fluiranno successivamente;
    2) non si deve formare alcun arrossamento sulla pelle trattata;
    3) il massaggio non deve provocare dolore.

    Per poter applicare questa tecnica di massaggio e' necessaria una specifica preparazione del fisioterapista con la frequenza ad un corso di formazione che gli permetta di acquisire la manualita' adeguata per poter lavorare sul paziente e ottenere gli effetti terapeutici attesi.
    Il linfodrenaggio manuale ha principalmente un'azione drenante dei tessuti, e' utilizzato, infatti, nel trattamento degli edemi.
  • Terapia manuale del pompages
    Il pompages è una tecnica usata soprattutto a livello cervicale in caso di artrosi, retrazioni muscolo-fibrose, cervicobrachialgie, ecc.
    Il pompages è un movimento ritmico e regolare che fa passare un segmento dallo stato di tensione ad uno stato di rilasciamento e viceversa.
    Può essere localizzato ad una articolazione, ad un muscolo o gruppo muscolare.
    Il pompages è eseguito in maniera lenta così da avere un effetto sedativo.
    E' utile per le articolazioni dolorose e le contratture periferiche; utilizzato soprattutto nelle patologie artrosiche.
    I pompages che riguardano le retrazioni muscolo-fibrose sono caratterizzati essenzialmente da tre tempi: la tensione, il mantenimento della tensione, il rilasciamento.
    La trazione esercitata deve essere sufficientemente lenta, regolare e progressiva, per permettere un rilasciamento delle fibre muscolari e dello stato psico-fisico del soggetto.
    Durante le successive fasi, il terapista sollecita il recupero dell'elasticità dei tessuti, stimola e accellera la circolazione periferica.
    Il trattamento può essere abbinato ad un massaggio rilassante e decontratturante oppure a terapia antalgica (Tens).
Studio Fisioterapico Salute e Sport
via De Gasperi, 34 - 21012 Cassano Magnago (VA) - Tel: 0331 025364 - P.I.: 03128350125 - REA: VA-325794 - Cap.Soc.: 12.000,00 €
Informativa Privacy - Informativa cookie
Management by Kreattiva - Webmaster